Hyundai Tucson: un SUV maneggevole e dotato di gande comfort

hyundai tucson

Nonostante le dimensioni rientrino nella categoria delle sport-utility di media grandezza, la Hyundai Tucson offre tanto spazio da dedicare a passeggeri e bagagli, assieme a un comfort che rende piacevoli anche i lunghi viaggi.

Questo lo si deve alle finiture curate degli interni, dove i sedili riscaldati di serie sono ampi e comodi, oltre che in tono con il resto delle tappezzerie. Anche il divano posteriore risulta confortevole e in particolare il passeggero centrale non è per nulla sacrificato.

Infine la superficie di carico offerta dalla Hyundai Tucson è pari a 513 litri, che abbattendo gli schienali del divano posteriore salgono a 1.503, rendendo possibile anche il trasporto di bagagli ingombranti.

Una grande agilità di manovra in ogni condizione di guida

Altra caratteristica peculiare dell’auto è la sua grande maneggevolezza, data da uno sterzo che rende la Hyundai Tucson agile come una berlina.

Inoltre le diverse modalità di guida, selezionabili mediante l’apposito comando, si adattano a uno stile più grintoso e sportivo oppure al classico tragitto quotidiano in mezzo al traffico, che grazie alla silenziosità dell’abitacolo rimane ben isolato all’esterno della vettura.

Questa funzione è tipica delle versioni di Hyundai Tucson dotate di cambio automatico, grazie al quale si possono selezionare le modalità Normal e Sport, che vanno ad agire anche sullo sterzo.

Infine le sospensioni si rivelano molto efficaci nell’ammortizzare buche e fondi stradali particolari come il pavé.

Unico difetto è la poca visibilità del lunotto posteriore, che non facilita le operazioni di manovra in parcheggio, ma che può essere ovviato acquistando come optional la retrocamera.

Motori brillanti quanto basta

La Hyundai Tucson può essere equipaggiata da due propulsori a benzina, vale a dire un 1.6 GDi da 132 CV e un motore della medesima cilindrata, il T-GDi, che grazie alla sovralimentazione raggiunge la potenza di 177 CV.

Per quanto riguarda invece le motorizzazioni diesel abbiamo il 1.7 CRDi a 4 cilindri in linea da 116 o da 141 CV e il 2 litri CRDi 4WD da 136 o 185 CV.

I motori più performanti sono quelli dotati della trazione integrale 4WDe di solito montano il cambio robotizzato a doppia frizione a sette marce, molto dolce nell’inserimento dei rapporti e che esalta le prestazioni dei propulsori, che pur non essendo nati per mordere l’asfalto rendono la guida grintosa e briosa quanto basta per un SUV di media fascia.

Da apprezzare anche la versione manuale a sei marce, che viene installata su tutte le altre versioni di base di Hyundai Tucson.

Prezzi e allestimenti

Disponibile negli allestimenti Classic, Comfort e XPossible, Hyundai Tucson si rivela abbastanza elastica anche nei prezzi: infatti si parte dai 22mila euro netti della versione 1.6 da 132 CV per arrivare ai 32.450 euro del modello sovralimentato da 177 Cv, su cui è di serie il cambio robotizzato DCT e la trazione integrale.

Per quanto riguarda invece le versioni diesel, si va dai 24.000 euro del 1.7 CRDi da 115 CV ai 35.550 del 2 litri 4WD da 185 CV.

Loading...