Hyundai Le Fil Rouge: un concept destinato a cambiare il design delle coupé mondiali

Hyundai Le Fil Rouge

Presentata lo scorso marzo al Salone di Ginevra, la Hyundai Le Fil Rouge salta subito all’occhio per le sue linee di derivazione aeronautica, di estrema pulizia e che rendono la vettura immediatamente riconoscibile.

Una vettura iconica che fungerà da ponte tra passato e futuro

La Fil Rouge è una concept car che, nelle intenzioni della casa coreana, dovrebbe costituire il trait d’union tra i progetti passati, quelli presenti e le vetture future che verranno costruite all’interno della factory.

Di qui il suo nome caratteristico, che da un lato guarda alla storica Hyundai Coupé Concept del 1974 – l’antesignana dello stile made in Korea – e dall’altro vuole essere una sorta di modello iconico, destinato a caratterizzare il design delle prossime vetture.

Un design curvo che abbraccia ogni parte della vettura

Il gioco di linee concave e convesse, il muso scolpito in cui troneggia una grande griglia d’aerazione, le fiancate rastremate e la curvatura del tetto, che termina in un meraviglioso spoiler posteriore dal carattere sportivo, sono i tratti distintivi di un design unico nel suo genere, che avvolge la vettura in un unico, curvo abbraccio.

Interni avvolgenti e confortevoli per la massima tranquillità

Lo studio aerodinamico singolare che caratterizza la Fil Rouge non è solo visibile all’esterno, bensì anche nell’abitacolo: infatti i volumi sono a misura d’uomo, con spazi studiati per accontentare sia le esigenze del guidatore che quelle dei passeggeri.

Un esempio di ciò è l’ampio spazio per le gambe dei sedili posteriori, con la seduta del guidatore invece che presenta il massimo dell’ergonomia, per dare anche nei lunghi viaggi un piacere di guida duraturo.

Inoltre anche le portiere, prive di montante centrale e con quelle posteriori incernierate nella modalità a vento, garantiscono un ingresso comodo e senza sforzi; il fatto che i montanti siano poi inseriti nella sagoma della vettura aggiungono infine alla Fil Rouge quel tocco di eleganza in più.

Un climatizzatore ispirato agli scarichi degli aerei da caccia

La derivazione aeronautica del design della Fil Rouge si nota anche nel sistema di climatizzazione interno a due vie, che è stato studiato per soffiare l’aria sulla superficie curva dell’architettura interna del veicolo, in modo da ottimizzare la temperatura interna in ogni angolo.

Un mix di tecnologia e materiali vintage per unire passato e futuro

La vocazione iconica e la volontà di unire passato e presente della Fil Rouge è testimoniata poi dal sapiente mix di materiali impiegati per la sua realizzazione, specie negli interni: infatti se da un lato il legno rivitalizzato costituisce la base per la realizzazione dell’abitacolo, dall’altro i tessuti e i display di bordo sono un esempio di tecnologia avanzata messa al servizio del guidatore.

In particolare quest’ultimo, con la sua natura flottante, fornisce un accesso intuitivo e immediato ai comandi di bordo, rendendo facile la gestione del clima e permettendo di avere sott’occhio tutti i parametri di funzionamento.

Il tutto all’insegna della massima ergonomia, con lo scopo di unire il mondo naturale alle suggestioni futuristiche che la linea della Fil Rouge vuole incarnare.

Loading...