Renault Kadjar: la differenza c’è anche se non si vede

renault kadjar - esterno

Quando si esordisce ufficialmente sul mercato, che sia delle automobili e non solo di queste, è relativamente facile “fare il botto” e conquistare subito il cuore dei guidatori con un modello che li convince da più punti di vista, sia per la sua forma che per le sue funzionalità.

Il passo che si compie spesso successivamente, è quello di ricreare un modello simile a quello “fortunato” cercando di intervenire e migliorare dove si può.

Il risultato di questa formula? Si tratta della Renault Kadjar, un suv che ha diviso ed entusiasmato gli appassionati delle mitiche quattro ruote. Prima di tutto la forma della vettura che è stata allungata leggermente ed arricchita con una mascherina rivisitata e dei fanali fendinebbia davvero potenti.

Lo spazio poi si ampia sia nell’abitacolo, a questo si aggiungono dei rivestimenti di qualità, il bagagliaio e l’altezza da terra (ora si parla di ben 76 centimentri). A livello tecnologico poi lo schermo touch rimane quello classico, sempre da 7 pollici, ma vengono ridotti i tasti “tradizionali” ed i comandi vengono spostati.

renault kadjar - interno

Della stessa lunghezza d’onda sono anche i comandi di altre funzioni, come ad esempio i finestrini, che vengono tradotti in mini schermi. Anche il sistema di guida assistita è stato implementato sensibilmente tanto da inserire una telecamera per la segnaletica ed i limiti di velocità, un allarme per quando si esce involontariamente dalla propria corsia ed un sistema di frenata di emergenza migliorato.

Il cofano offre poi due strade diverse al pari di quelle che il guidatore deciderà di intraprendere. Se si opta per una tranquilla guida cittadina in mezzo all’asfalto ed alle altre vetture allora la 1.3 TCe a benzina da 140 Cavalli andrà benissimo. Per i più avventurosi abituati a districarsi tra curve e strade sterrate allora si potranno sbizzarrire con la 1.7 dCi con trazione integrale.

I principali vantaggi della Renault Kadjar

Oltre allo spazio già accennato, dal bagagliaio allo spazio per le gambe, non vanno assolutamente trascurati i vari portaoggetti presenti all’interno dell’abitacolo che garantiscono una guida senza inutili, e soprattutto pericolosi, ingombri di sorta.

Il cambio risulta poi molto reattivo e comodo da usare mentre la sicurezza, anche nelle versioni più basic, è messa al primo posto. Questo è testimoniato dalla presenza dei fari full – led e dei vari ausili più tech.

Per concludere, la Renault Kadjar è piuttosto silenziosa e questa è una caratteristica davvero niente male per chi la utilizzerà prevalentemente dell’ambiente urbano.

I principali svantaggi della Renault Kadjar

Se si sterza in curva la stabilità non è proprio elevata, ma gli svantaggi sono ben altri dato che per questa problematica occorre solo un po’ più di pratica.

I tasti del cruise control sono stati spostati tra i sedili anteriori e questo può risultare una distrazione per una guida attenta. Stessa cosa dicasi per la visibilità posteriore.

È vero che ci sono sensori e telecamera, ma la forma e la dimensione dei finestrini non permetteva certo altre scelte.

Loading...