Toyota Yaris: un modello dalla storia quasi ventennale

Toyota Yaris

La Toyota Yaris è una di quelle vetture che negli anni ha sempre saputo rinnovarsi, dando luogo a una genealogia automobilistica lunga quasi 20 anni.

Dal primo modello creato nel 1999 infatti molte sono le versioni portate alla luce dal colosso giapponese, le quali però si sono sempre contraddistinte per l’attenzione ai consumi, alla compattezza delle linee e alla maneggevolezza in città.

Anche il nuovo modello di Yaris punta a tali obiettivi, pur avendo subito un processo di restyling che ne ha slanciato le forme e arrotondato gli spigoli.

Del design di Toyota Yaris e delle sue motorizzazioni ci occuperemo in questa sede, analizzando anche le prestazioni, i consumi e le dotazioni di sicurezza id serie.

Un look tipico da auto familiare

Nei suoi 3,95 metri di lunghezza la Toyota Yaris si conferma, anche nelle nuove forme, un’auto da città a misura di famiglia, con un comfort dell’abitacolo e dei divani posteriori molto apprezzato.

Nonostante il bagagliaio esiguo, dalla capacità di soli 286 litri, gli interni sono abbastanza curati e la plancia è dominata dal display da 4,2 pollici in cui sono riportate molte delle informazioni di bordo.

Questo piccolo schermo è tuttavia un optional ed è tipico dell’allestimento Active, ossia la versione intermedia, che segue quella denominata Cool e anticipa la versione Lounge, ossia il top di gamma.

La sicurezza prima di tutto

Rientra tra le dotazioni d scurezza di ogni modello di Yaris il Toyota Safety Sense, un sistema che comprende la frenata automatica, i fari adattivi e il Lane Departure Alert, ossia un dispositivo che vi avvisa nel momento in cui effettuate un improvviso cambio di corsia.

Opzionale invece è il sistema Road Sign Assist, in grado di leggere le segnaletiche verticali e di riportare sul display digitale i limiti di velocità e le prescrizioni previste su quello specifico tratto di strada che state percorrendo.

Consumi ridotti per prestazioni non esaltanti

Come sempre le motorizzazioni di Toyota Yaris non brillano per sportività; tuttavia i consumi sono molto ridotti, a cominciare da quelli del motore 1.0 VVT-I a 3 cilindri da 69 CV, alimentato a benzina, che corrispondono a 4,1 litri per ogni 200 km.

Questo propulsore possiede inoltre una coppia massima pari a 95 Nm e accelera da 0 a 100 km/h in 15,3 secondi, per raggiungete la velocità massima di 155 km/h

Decisamente più performante il motore da 1,5 litri a benzina Dual VVT-IE, composto da 4 cilindri e dotato di fasatura variabile delle valvole, il quale possiede la ragguardevole potenza di 111 CV e 136 Newton-metro di coppia massima.

Questo propulsore è in grado di spingere la Toyota Yaris alla velocità massima di 175 km/h e di farla scattare da 0 a 100 km/h in 11 secondi netti.

Per coloro attenti alla sostenibilità ambientale Toyota ha infine pensato a una versione ibrida di Yaris, alimentata da un motore a combustione interna da 1.5000 cc e da un propulsore elettrico.

L’unione dei due motori abbatte i consumi fino a 3,3 litri per ogni 100 km di strada, mentre la velocità massima è pari a 165 km/h.

Quanto costano gli allestimenti di Toyota Yaris?

Per quanto riguarda infine i prezzi, si parte dai 14.950 euro della versione base Cool con motore 1.0 a 3 porte per arrivare ai 18.700 euro del modello Lounge con motore 1.5 a benzina.

Per il modello base di Yaris Hybrid, sempre dotata del motore 1.5 a benzina dovrete spendere invece 19.400 euro.

Loading...